16ª Festa della Croce Verde, una manifestazione molto sentita…

Pubblicata il da in Ultime notizie

Sfilata con le ambulanze nel centro del paese e premi alle persone che dedicano il loro tempo libero all’associazione

VILLA MINOZZO.

È stata una grande festa di aggregazione quella di sabato pomeriggio in piazza del Volontariato. La Croce Verde locale ha festeggiato, come da sedici anni a questa parte, un settore fondamentale per l’Italia: il volontariato. La manifestazione ha visto la partecipazione di numerosi cittadini, che in questi anni sono diventati attivi sostenitori dell’associazione. Tra loro, anche i volontari delle varie Pubbliche Assistenze provenienti dalla provincia di Reggio e da altre zone dell’Italia settentrionale, oltre a numerose autorità che hanno partecipato per dare il loro sostegno.

Tra questi l’Assessore Regionale alla sicurezza territoriale Paola Gazzolo, il Vicepresidente della Provincia Pierluigi Saccardi, i Consiglieri Regionali Marco Barbieri e Fabio Filippi, il Direttore del distretto sanitario di Castelnovo Monti Maria Luisa Muzzini, il Comandante dei Carabinieri di Castelnovo Monti Mario Amoroso, il Vicesindaco di Ligonchio Giovanni Bargiacchi e il Sindaco di Villa Minozzo Luigi Fiocchi.

La giornata è iniziata con la tradizionale sfilata per le vie del paese, accompagnata dalle note della banda musicale paesana e composta dai volontari del soccorso, seguiti a loro volta dalle ambulanze in sirena.

Giunti in piazza del Volontariato, davanti alla sede della Croce Verde, ha preso la parola il presidente Elio Ivo Sassi, che ha ringraziato le istituzioni presenti e tutta la cittadinanza, dedicando poi la festa ai sostenitori della Croce Verde, in particolare «agli oltre tremila cittadini che ci hanno donato il loro 5 per 1000, e ci permetteranno di acquistare un nuovo terreno, dove vorremmo costruire una casa della salute, portando Villa al pari di tutte le altre zone della provincia, dando un ulteriore servizio sanitario importante».

Infatti, ha affermato Sassi «abbiamo bisogno di una sanità che funzioni generando servizi, e questi valori si diffondono facendo partecipare i cittadini. Per questo credo che la pietra miliare della democrazia sia il volontariato».

Sassi ha poi ceduto la parola al primo cittadino Fiocchi, il quale gli ha reso omaggio «perché tutto questo è merito del presidente, che non a caso qualche giorno fa è stato onorato di una benemerenza a Roma, vista la sua professionalità e intraprendenza in questo settore. La Croce Verde è una perla del nostro comune, e uscendo dal nostro territorio lo si può notare ancora di più».

A seguire è intervenuta Maria Luisa Muzzini, la quale ha lodato i volontari dell’associazione villaminozzese «per come hanno superato l’accreditamento regionale, che è stato svolto in maniera molto precisa e professionale nonostante la sua rigidità. Questo va a vantaggio del servizio che si offre alla propria cittadinanza».

Il giro d’interventi è stato concluso dalle parole dell’assessore regionale Paola Gazzolo, la quale ha ribadito l’importanza della giornata, «espressione del valore che accomuna tutte le associazioni di volontariato, perché le divise che si portano non devono essere motivo di divisione bensì di unione. Vedo che qui è presente una realtà assistenziale importante e solida».

L’assessore ha voluto ringraziare tutti i volontari «per quello che avete fatto nel dramma del sisma in Emilia, perché ho capito che dietro a questo gesto ci stavano non solo alcune persone, ma l’insieme di diverse comunità. I volontari intervenuti sono stati decisivi nell’emergenza del sisma, e cito questa perché è stata la più grande. Ora mi risulta che a Villa vi state occupando anche degli incendi boschivi con il nuovo distaccamento dei vigili del fuoco, per questo mi voglio complimentare con voi. La protezione civile la definisco la bandiera del bene comune, e quello che sta facendo è un esempio importante. Dopo ciò che è accaduto dobbiamo fare ancora di più, continuando a investire su questo sistema che ci ha dato molti risultati importanti, rendendo questo esempio sempre più visibile e forte. Voi siete una colonna importante e solida».

Dopo la premiazione dei volontari che hanno svolto cinque, dieci, quindici e venti anni di servizio, si è svolta una dimostrazione di protezione civile con cani per la ricerca di dispersi in zone colpite da sisma, a cura dell’associazione Aiutappennin Emilia Romagna Ricerca e Soccorso diretta da Loretta Boni.

Simone Zobbi